giovedì 24 novembre 2011

Basf Studio di monitoraggio

Riporto, l'email inviata dal presidente del comitato di Case Rosse, Rocco, riguardante la problematica ambientale della società Basf.
Vi invito a partecipare, per una giusta causa, visto che la salute è importante.

Carissimi Cittadini,
abbiamo finalmente ultimato lo “Studio di monitoraggio dei Cittadini sulla qualità dell’aria” utilizzando le segnalazioni sui “cattivi odori” che alcuni di voi hanno inviato alle Istituzioni e per conoscenza ai Comitati. Lo studio trova la sua validità scientifica nei dati elaborati da un modello di calcolo chiamato WinDimula elaborato con il supporto del Centro di Ricerche dell’ENEA e, guarda caso, disponibile sul sito WEB della Basf all’indirizzo www.basf-meteo.it/ 
Il modello calcola le ricadute al suolo degli inquinanti nella zona circostante lo stabilimento evidenziando con una macchia, detta pennacchio, la superficie interessata dalle ricadute che varia di ora in ora, con il variare delle condizioni metereologiche.
Lo Studio si divide in due parti, lo studio vero e proprio che alleghiamo “Studio Monitoraggio.pdf” e l’ALLEGATO A, di circa 20 Mb disponibile su richiesta, che riporta tutte le tavole con gli elaborati delle singole segnalazioni. Leggetelo e capirete l’importanza di questo studio.
Vi assicuriamo che è stato rispettato l’anonimato di tutti coloro che hanno inviato le segnalazioni.

VI CHIEDIAMO:
di continuare ad inviare le mail alle Istituzioni e per conoscenza ai Comitati tutte le volte che avvertite i cattivi odori, in modo da aggiornare lo studio con i nuovi dati.
Può essere sufficiente prendere nota dell’ora e del giorno in cui sentite il cattivo odore e segnalare i dati tutti insieme, con una sola mail a settimana, indicando GIORNO, ORA e VIA (senza il numero civico), EVITANDO segnalazioni generiche tipo, tutti i giorni, a tutte le ore, ecc.
La frase è semplice: “Segnalo cattivi odori alle ore ……, alle ore ……. del giorno……., alle ore ……. del giorno ……., ecc.    in Via ……………….”
Gli indirizzi sono:


 
P.S. Se la BASF dovesse chiudere l’accesso al sito meteo, aggiorneremo lo studio solo con le elaborazioni delle segnalazioni.

ED ORA LE NOTIZIE:
Vi ricordate che la Basf aveva fatto ricorso al TAR del Lazio per avere l’Autorizzazione per SEI anni e non per DUE?
Sembra che il Tribunale sia prossimo a pronunciarsi. Se il TAR respingerà il ricorso della Basf la Provincia e il Comune avranno più potere per indurla a trattare la delocalizzazione, altrimenti avremo tutti un problema in più e dovremo adottare nuove iniziative più incisive.
La riunione della Conferenza dei Servizi di oggi aveva carattere interlocutorio.

Vi terremo informati.

GRAZIE PER LA COLLABORAZIONE

I COMITATICITTADINI

1 commento:

  1. E' possibile avere il documento dello studio?

    grazie

    RispondiElimina